Il comune di Fontevivo si colloca in una posizione strategica non solo rispetto al contesto locale, in quanto limitrofo al capoluogo di provincia (Parma) e quindi fortemente legato al centro attrattore principale, ma soprattutto in quanto attraversato da infrastrutture di rilievo regionale (via Emilia, via Emilia bis, Cispadana) nazionale (autostrada A1, A15) ed internazionale (la Tirreno-Brennero connetterà direttamente il Mediterraneo con il nord Europa) esistenti e di progetto.

Il Piano Strutturale Comunale si pone, quindi, l’obiettivo di governare, tramite una visione integrata, il complesso delle trasformazioni territoriali, in ragione della loro oggettiva potenzialità strategica.

L’adozione di questo approccio integrato viene fatta con il fine ultimo di realizzare un ambiente urbano che sia contemporaneamente di elevata qualità ambientale ed in grado di massimizzare il ritorno, per la collettività, delle risorse investite nella sua trasformazione, ponendo al centro della pianificazione i bisogni della collettività stessa.

Il fulcro delle strategie di progetto sono identificate nella creazione di tre aree a distinta specializzazione:

  1. concentramento delle espansioni residenziali intorno al capoluogo;
  2. riqualificazione della via Emilia quale strada mercato su cui vengono polarizzate le previsioni commerciali e direzionali attraverso la creazione di un nuovo polo funzionale nonché la riqualificazione del tessuto consolidato ai fini residenziali;
  3. mantenimento e potenziamento dell’agricoltura quale attività strutturante il territorio comunale, in relazione alla produttività dei terreni e della tipicità delle coltivazioni (prati stabili e Parmigiano-Reggiano).

    Il PSC risulta costituito da:

    - Quadro Conoscitivo: in cui vengono analizzati i sistemi ambientali (vegetazioni, fauna ed ecosistemi, suolo, sottosuolo, acque sotterranee e superficiali), sistema insediativo e paesaggio, sistema delle infrastrutture per la mobilità, territorio rurale e pianificazione;

    - Piano Strutturale Comunale: Norme Tecniche di Attuazione, Schede d’Ambito, Schedatura degli edifici di interesse storico-architettonico, Studio sulla mobilità ed il traffico, Tavola di Classificazione del territorio comunale, Tavola del Progetto del territorio comunale, Carta delle tutele ambientali, storico-culturali e dei vincoli sovraordinati.

    - Elaborati per la sostenibilità del Piano: Valutazione preliminare di sostenibilità territoriale (Valsat), comprensiva di Rapporto Ambientale e Studio per la Valutazione d’Incidenza relativo al SIC-ZPS IT4020021 “Medio Taro”.

    Il Regolamento Urbanistico Edilizio specifica le norme e detta le regole urbanistiche ed edilizie per le costruzioni nel Territorio urbanizzato e rurale. Rispetto al PRG pre-vigente è stata introdotta una “Disciplina per il centro storico” nel capoluogo, sono state ampliate le possibilità di intervento in territorio rurale, verranno premiati gli interventi edilizi che privilegiano la sostenibilità ambientale.

    Il RUE risulta costituito da una cartografia su base catastale in scala 1:2.000 dell’intero territorio comunale (15 tavole), Norme Tecniche Attuative, Requisiti cogenti, Requisiti volontari premiali per la sostenibilita' ambientale, Patrimonio edilizio esistente in zona agricola e patrimonio edilizio esistente in territorio urbanizzato di interesse storico architettonico (ISA) e pregio storico-culturale e testimoniale (PSCT), Disciplina per gli interventi nel centro storico - Norme Tecniche Attuative, Schedatura del patrimonio edilizio esistente nel centro storico, Valutazione preliminare di sostenibilità territoriale (Valsat).

Dettagli

Località
Fontevivo (PR)
Committente
Comune di Fontevivo
Anno
2010 – 2012